Arrivederci caro Andrea!

Carissimo Andrea, nella festa di S.Maria Assunta in Cielo vogliamo condividere la gioia del dono di esserti stati vicini e averti conosciuto!
Domenica sera sei salito in cielo così improvvisamente che ancora non abbiamo realizzato, ma è forte la fede e l’esperienza di saperti e sentirti vivo per sempre!
Condividiamo la lettera che abbiamo voluto leggere al tuo funerale:

Salve a tutti, io insieme ad i miei compagni facciamo parte del gruppo del campo estivo di Macerino, al quale partecipò anche Andrea. Purtroppo oggi non siamo tutti presenti fisicamente, ma i loro pensieri, e i nostri, sono contenuti in questa lettera creata da tutti noi per salutarti
Andrea, fin dal primo giorno di campeggio, ci abbagliasti subito con tutto il tuo entusiasmo, la tua spensieratezza e il tuo ottimismo, in quella settimana sei riuscito a donare gioia e a strapparci un sorriso anche durante i momenti “no” o i momenti tristi. Eri un ragazzo dolce e fedele, un amico e un compagno di avventure con cui ne abbiamo condivise molte, anche se in poco tempo riuscendo a stringere anche legami di amicizia e per questo il nostro bene nei tuoi confronti è infinito. Come tu sarai sempre vicino a noi e ci guarderai dall’alto, noi saremo sempre accanto a te grazie al ricordo che conserviamo nel nostro cuore, anche se in questo momento siamo distanti l’uno dagli altri. Ci ricorderemo sempre di te e dei tuoi trucchi di magia che puntualmente ci lasciavano a bocca aperta e delle tue canzoni che riuscivi ad inventarti sul momento e che riuscivano sempre a creare una risata.
La ragazza che indusse Andrea a partecipare a Macerino, che oggi purtroppo non è potuta essere con noi, è Chiara che conosceva Andrea da ben 10 anni, nella sua lontananza è riuscita ad essere comunque presente chiedendomi di leggere questo suo pensiero personale per Andrea, citando testuali parole: “ricordo ancora quando ci siamo conosciuti e non avrei mai pensato che saresti arrivato fino a qui, Macerino, e nemmeno che saresti riuscito a realizzare i tuoi piani futuri con il work, mi ricorderò sempre quella strafogata al sushi, vorrei poter passare altri 100 anni con te, ma il cielo ha voluto questo per te e io pur non capendolo, lo rispetto. Ti saluto piccolo maghetto e sarai sempre nel mio cuore sei l’unico che è entrato ad Hogwarts ed è riuscito a fare veri trucchi di magia”
Andrea tu sarai morto fisicamente, ma spiritualmente non morirai e avremmo sempre il tuo ricordo nei nostri cuori.

La famiglia di Macerino