Buona festa del battesimo a tutti!

 

Oggi è la festa del battesimo di Gesù.
Con questa celebrazione si conclude il tempo del Natale e inizia il tempo ordinario.
La Chiesa unisce in un’unico evento la nascita di Gesù da una vergine e la sua rigenerazione nel battesimo.
Ha voluto che, senza soluzione di tempo, si festeggiassero la sua nascita nella carne e quella nel battesimo.
Mentre dopo il parto Maria ha ottenuto la grazia della perpetua verginità e tale gloria è solo per lei, con il battesimo Gesù ha santificato l’acqua e questa santità è trasmessa a ciascuno di noi!
Gesù si mescola alla folla per ricevere il battesimo e Giovanni Battista vorrebbe impedirglielo, perché sa chi ha davanti, sa quale è la distanza che c’è tra lui e Gesù.
Ma Gesù è venuto proprio per colmare la distanza tra l’uomo e Dio.
Ancora una volta è Lui che fa il primo passo verso di noi, non siamo noi che dobbiamo sforzarci.
Questa festa ci fa riscoprire il dono e la bellezza di essere un popolo di battezzati.
“Il Battesimo è il più bello e meraviglioso dei doni di Dio…
Lo chiamiamo… dono, poiché è dato a coloro che non portano nulla;
grazia, perché viene elargito anche ai colpevoli;
battesimo, perché il peccato viene seppellito nell’acqua;
unzione, perché è sacro e regale;
illuminazione, perché è luce sfolgorante;
veste, perché copre la nostra vergogna;
lavacro, perché ci lava;
sigillo, perché ci custodisce ed è segno della signoria di Dio.” (San Gregorio Nazianzeno)
Facciamo memoria del giorno del nostro battesimo,
ricordiamoci sempre del giorno in cui abbiamo ricevuto il dono della vita che non finisce!
“Consolate, consolate il mio popolo…e gridatele che è finita la sua tribolazione” (Is 40,1)
Con queste parole della prima lettura si conclude il tempo del Natale.
Che siano per noi guida e sostegno nella quotidianità che ci si apre davanti.
Siano luce per quei momenti di “grigiore” o di “suggestioni” che potremo trovarci a vivere.
Buona festa a tutti!