Da quale prospettiva guardi?

 

 


Da quale prospettiva guardiamo la nostra vita e quello che ci capita?
Due sono le prospettive possibili, guardare dal basso o dall’alto.
Vedere le cose da queste due prospettive fa la differenza nella vita di una persona.
“Noi siamo abituati a vedere la nostra vita dal basso, senza coglierne fino in fondo il significato profondo. Vedere le cose dalla prospettiva di Gesù significa vederle dall’alto e avere così l’opportunità di coglierne un senso più profondo, una sorta di visione d’insieme.
La nostra conversione dovrebbe consistere innanzitutto nel cambiare la prospettiva.
È la grande decisione di cominciare a guardare la nostra vita non dal basso dei nostri ragionamenti e delle nostre constatazioni ma dall’alto della visione di Cristo che ne sa cogliere sempre un significato più totale, più complessivo.
E’ nell’ascolto che si gioca molto della nostra fede. Il nostro rapporto con l’ascolto è ciò che cambia completamente la nostra vita.
Dovremmo quasi dire che il primo verbo dell’amore è l’ascolto.
Chi ama ascolta.
L’amore è un sentimento che va sottoposto a verifica.
E la verifica dell’amore è la capacità di mettersi davvero in ascolto di chi si ama.
Senza questo ascolto il rapporto non esiste.” (don Luigi Maria Epicoco)
Impariamo ad ascoltare, impariamo una prospettiva diversa che ci permetta di vivere la nostra quotidianità in maniera gioiosa.