Il cattolicesimo spiegato a mio nipote

 

È di moda spiegare tutto e di più ai nostri figli, scrivendoci sopra libri su libri. Dall’Anarchia al Comunismo, dalla moto al razzismo, da Auschwitz a Kant. L’autore di questo libro ci prova con suo nipote Nicola in “Il cattolicesimo spiegato a mio nipote che fa il liceo”, affrontando un argomento non proprio di peso piuma: il cattolicesimo, appunto.
Nicola è una giovanissimo liceale come tanti, il quale lascia per un po’ lo smartphone, i manga e la playstation per martellare lo zio di domande che pesano tonnellate sull’esistenza di Dio, su Gesù Cristo, sul Vangelo, sugli insegnamenti della Chiesa cattolica.
Magari unicamente per poi questionarci sopra con il suo prof di religione.
Zio Rino Cammilleri prova a rispondere alle domande semplici e argute del ragazzo, anche se talvolta gli capita di ritrovarsi in difficoltà davanti a questioni spiazzanti. Sì, perché si parla del Male, della Sofferenza, del mistero della Trinità o dei rapporti prematrimoniali.
Volumetto piacevole e divertente con ma contenuto tutt’altro che superficiale come la copertina potrebbe far credere.
Un libro da leggere anche in vacanza.