Il coraggio del primo passo

“A volte bisogna intraprendere con coraggio il primo passo.
Un uomo non è quello che sa già dove andare.
E’ innanzitutto colui che sa che deve andare.
Un uomo non è neanche quello che arriva.
E’ quello che innanzitutto sa che deve partire,
deve “uscire dalla sua terra“,cioè dal suo ego
dove si è identificato con il suo passato
(genitori, patria, infanzia)
e ha trovato sicurezza nell’ambito caratteriale
che ha sempre indossato.
Si deve alzare!
La felicità inizia quando l’uomo sceglie di “uscire dalla propria terra”,
di alzarsi!
E di sollevare lo sguardo in alto.
Più su. Fino al Cielo.
Perché solo così potrà permettere al Cielo di venirgli incontro,
con una Benedizione maggiore di tutte quelle che poteva immaginare!”

(M. Amiento, “Ti penso positivo”)