Il “si” che rinnova!

 

“Oggi è la festa del sì perché nel sì di Maria c’è il sì di tutta la storia della salvezza e incomincia lì l’ultimo sì dell’uomo e di Dio, che ricrea il mondo, ricrea tutti noi.
Ecco perché oggi è la giornata giusta per ringraziare il Signore e per domandarci: io sono uomo o donna del sì o sono uomo o donna del no?
O sono uomo o donna che guarda un po’ dall’altra parte, per non rispondere?
A volte siamo esperti nei mezzi sì, siamo bravi a far finta di non capire bene ciò che Dio vorrebbe e la coscienza ci suggerisce.
Invece ogni sì pieno a Dio dà origine a una storia nuova, storia di salvezza per noi e per gli altri.
Quello di oggi è l’annuncio più importante della nostra storia, eppure avviene in un luogo sperduto della Galilea, questo perché ormai niente e nessuno gli sarà indifferente, nessuna situazione sarà privata della sua presenza:
la gioia della salvezza ha inizio nella vita quotidiana della casa di una giovane di Nazareth.
E’ Dio stesso che prende iniziativa, che sceglie di inserirsi, come ha fatto con Maria, nelle nostre case, nelle nostre lotte quotidiane, colme di ansie e insieme di desideri.
Ed è proprio all’interno delle nostre città, delle nostre scuole e università, delle piazze e degli ospedali che si compie l’annuncio più bello che possiamo ascoltare:
«Rallegrati, il Signore è con te!».
Una gioia che genera vita, che genera speranza!
Al pari di Maria anche noi possiamo essere presi dallo smarrimento: «come avverrà questo?»
Quando crediamo che tutto dipenda esclusivamente da noi rimaniamo prigionieri delle nostre capacità, delle nostre forze, dei nostri miopi orizzonti.
Quando invece ci disponiamo a lasciarci aiutare, a lasciarci consigliare, quando ci apriamo alla grazia, sembra che l’impossibile incominci a diventare realtà.” (papa Francesco)
Il si di Maria è una strada aperta per ciascuno di noi, strada che significa dire semplicemente: io sono uomo, io sono donna e tu sei Dio!
Mi fido di Te!
Che ciascuno di noi, in questo tempo di quaresima, si rinnovi nel suo Si a ciò che Dio ha pensato per la sua vita.
Buona festa a tutti!