Invitami a danzare con te!

 

“Signore, insegnaci il posto che,
nel romanzo eterno iniziato tra Te e noi,
occupa il singolare ballo della nostra ubbidienza.
Rivelaci la grande orchestra dei tuoi disegni,
nella quale ciò che Tu permetti
semina note strane nella serenità di ciò che Tu vuoi.
Insegnaci ad indossare ogni giorno
la nostra condizione umana come un vestito da ballo,
che ci farà amare per Te tutti i particolari,
come gioielli che non possono mancare.
Facci vivere la nostra vita,
non come un gioco di scacchi in cui ogni mossa è calcolata,
non come una partita in cui tutto è difficile,
non come un teorema che ci fa rompere la testa,
ma come una festa senza fine
in cui si rinnova l’incontro con Te.
Come un ballo.
Come una danza, tra le braccia della tua grazia,
nella musica universale dell’amore.
Signore, vieni ad invitarci!”

(Madeleine Debrel)