Perché esaltazione della croce?

 

Perchè celebriamo la festa dell’esaltazione della croce?
Come possiamo onorare la Croce se il Crocifisso era un maledetto,
se Cristo morì sul Calvario, disprezzato da tutti, senza compassione da nessuno?
Come possiamo esaltare qualcosa che è simbolo di dolore, di sofferenza, di non senso?
E tuttavia, per noi la Croce di Gesù è il centro e il fondamento della nostra fede.
Perchè?
La Croce eretta sul Calvario non è l’annuncio di un fallimento,
di una vita di sofferenza e di morte,
ma essa è un messaggio trionfale di vita.
La croce di Cristo è la “buona notizia”.
Se non ci fosse la croce, non ci sarebbe nemmeno Cristo crocifisso.
Se non ci fosse la croce la sentenza di condanna scritta per il nostro peccato non sarebbe stata lacerata,
noi non avremmo avuto la libertà.
La croce è una risorsa veramente stupenda e impareggiabile, perché, per suo mezzo, abbiamo conseguito molti beni.
Celebriamo questa festa perchè abbiamo compreso il valore della morte di Cristo in Croce:
il suo amore crocifisso è stato la nostra salvezza.
Oggi, in ginocchio, ripetiamo le parole di San Francesco:
“Ti adoriamo, Signore Gesù Cristo e ti benediciamo, perché per la tua Santa Croce hai redento il mondo”.
Ma per noi cosa significa celebrare la croce?
“La sapienza eterna di Dio ha previsto fin dal principio
la croce che egli ti invia dal profondo del suo cuore
come un dono prezioso.
Prima di inviartela egli l’ha contemplata con i suoi occhi onniscienti,
l’ha meditata con il suo divino intelletto,
l’ha esaminata al lume della sua sapiente giustizia.
E le ha dato calore stringendola tra le sue braccia amorose,
l’ha soppesata con ambo le mani,
se mai non fosse di un millimetro troppo grande
o di un milligrammo troppo greve.
Poi l’ha benedetta nel suo nome santissimo,
l’ha cosparsa con il balsamo della sua grazia
e con il profumo del suo conforto.
Poi ha guardato ancora te, al tuo coraggio.
Perciò la croce viene a te dal cielo
come un saluto del Signore,
come un’elemosina del suo misericordioso amore”
(S. Francesco di Sales)
Ecco il significato della festa odierna, non l’esaltazione di un macabro simbolo,
ma l’albero dai cui rami possiamo attingere la vita!
Buona festa a tutti!