Tu sei scelto, unico, prezioso!

 

“Assai prima che i tuoi genitori ti desiderassero,
assai prima che i tuoi amici riconoscessero i tuoi doni,
o i tuoi insegnanti, colleghi, datori di lavoro ti incoraggiassero,
tu eri già “scelto“.
Qualcuno ti ha notato nella tua unicità
e ha espresso il desiderio di conoscerti,
di avvicinarsi di più a te, di amarti.
Gli occhi dell’Amore ti hanno visto
come una realtà preziosa,
di infinita bellezza e di grande valore.
Anche quando il mondo non ti sceglie
rivendica la verità che sei scelto da Dio.
Finché permetti ai tuoi genitori, fratelli,
insegnanti, amici, innamorati
di decidere se sei scelto o no,
ti ritrovi irretito nelle maglie di un mondo soffocante,
che ti accetta o rifiuta secondo
i suoi calcoli di utilità e di controllo.
Spesso questa rivendicazione, “io sono scelto”,
è un lavoro che dura tutta la vita.
La tua preziosità, unicità e individualità
non è data da coloro che incontriamo
nell’arco del tempo, della nostra vita,
ma da Colui che ti ha scelto.
Ogni volta che ti senti urtato, offeso o rifiutato
osa dirti questo:
“questi sentimenti non mi dicono la verità su me stesso.
La verità, anche se non posso afferrarla bene adesso,
è che io sono figlio scelto di Dio,
prezioso ai suoi occhi, chiamato Amato.”
Continua a cercare persone e luoghi dove la tua verità è detta,
dove ti si ricorda la tua più profonda identità.”

(tratto da “Sentirsi amati” di H.Nouwen)