slideshow

Signore, prendimi come sono,
con i miei difetti e le mie mancanze,
ma fammi diventare come Tu desideri
(papa Giovanni Paolo I)

(Sal 30) Hai mutato il mio lamento
in danza!
Fai tutto quello che puoi,
con quello che hai,
nel posto in cui sei.
Abbiate il coraggio di osare
e di fare scelte controcorrente
Slide
ORARI PARROCCHIALI

Orari settimanali

Feriale 8.30- 18.30
Festività 8.30 – 10.00 – 11.30 – 18.30

Nei mesi di luglio e agosto la messa delle 11:30 è sospesa

Orario di apertura settimanale

lunedì: 10-12, pomeriggio 16-18
martedì: chiuso
mercoledì: 10-12.00 pomeriggio: 16-18
giovedì: chiuso
venerdì: 10-12.00 pomeriggio: 16-18
sabato: 10-12.00

Orari feriali e festivi

Feriale 8.30 – 18.30 //
Prefestivo 8.30- 18.30 //
Festivo 8.30 – 10.00 – 11.30 – 18.30

ULTIME NOTIZIE

Inizio anno pastorale!

Inizio anno pastorale! Domenica 2 ottobre! Vi aspettiamo contenti di camminare con voi!

24 Settembre 2022

Festival Madre Terra Sorelle Stelle

Ci siamo quasi 🥁🥁 L’attesa è finita… 💣💥 Ecco qui tutti gli appuntamenti del Festival […]

29 Agosto 2022

Non ti lascia mai

“Offri a Dio tutto ciò che ferisce il tuo cuore, confidagli tutto. Pensa che giorno […]

25 Agosto 2022

VITE DI SANTI

EVVIVA SANT’ANTONIO

Con la processione di ieri sera, alla quale hanno partecipato tante persone, si è conclusa […]

14 Giugno 2022

Buona festa a tutti voi!

Buona festa a tutti voi! Sant’Antonio ci aspetta! Ore 11,30 santa Messa presieduta da fr. […]

13 Giugno 2022

La bellezza dei Protomartiri

Ieri, domenica 16 gennaio, la santa messa delle 18,30 è stata presiduta dal ministro generale […]

17 Gennaio 2022

Link amici

Ieri, domenica 16 gennaio, la santa messa delle 18,30 è stata presiduta dal ministro generale dell’ordine dei frati minori, fr. Massimo Fusarelli, concelabrata dal ministro provinciale fr. Francesco Piloni e da tanti frati provenienti dal nostro territorio e da Roma.
Ha partecipato alla messa anche il sindaco di Terni,insieme a tanti fedeli.
Il cristiano non è colui che ha in tasca tutta la verità e la porta come un trofeo, ma è colui che si espone per primo al Vangelo,
quanto più si lascia raggiungere dalle parole del Vangelo, dalla sua logica capovolta, tanto più donerà sè stesso.
Francesco non ha chiesto ai suoi frati di fare cose eccezionali, ma di lasciarsi trasformare da queste parole.
A noi che ci accontentiamo del minimo pur di andare avanti, ammiriamo questi martiri, ma li sentiamo lontani, perchè siamo lontani dall’imtima forza che era in loro.
Ci provocano a ritrovare il coraggio della verità, che è Cristo crocifisso e risorto.”
Così il ministro generale ci ha invitato non solo ad onorare, ma anche a far nostra la vita dei Protomartiri.
Partono con la libertà nel cuore, con la gioia negli occhi, con la voglia di essere possibilità d’incontro.
Ma non sempre le cose vanno come ci si aspetta e quella che sembra una brutta fine è solo un’inizio che non avrà mai fine!
Chi veniva e viene a sapere del loro martirio si interroga, si guarda dentro, esamina la coscienza e sceglie come vivere la gioia del Vangelo.” (fr. Francesco Piloni)
Alla fine della celebrazione è intervenuto fr. Francesco Piloni “quanto è bello morire consumati, di fronte ad un mondo che ci spinge alle conservazione Dio ci faccia grazia di essere mossi e provocati dalla bellezza del consumarsi, del donarsi fino in fondo.”
La bellezza di seguire Gesù si manifesta non solo nei santi, ma anche nei momenti in cui ci lasciamo provocare dalle loro vite, nei momenti in cui ci accorgiamo che Dio ci fa grazia di vederlo anche attraverso i suoi rappresentati, nei momenti di fraternità e di gioia come quello che abbiamo vissuto durante la celebrazione di ieri.
Che il nostro cammino continui rafforzato da questa bellezza.