ANNO SPECIALE DI SAN GIUSEPPE!

Il Papa ha indetto un Anno speciale di San Giuseppe, da ieri 8 dicembre 2020 (giorno in cui sono ricorsi i 150 anni del Decreto Quemadmodum Deus, con il quale il Beato Pio IX dichiarò San Giuseppe Patrono della Chiesa Cattolica) fino all’8 dicembre 2021.
Uno speciale Anno di San Giuseppe, nel quale ogni fedele sul suo esempio possa rafforzare quotidianamente la propria vita di fede nel pieno compimento della volontà di Dio.
Tutti i fedeli avranno la possibilità di impegnarsi, con preghiere e buone opere, per ottenere con l’aiuto di San Giuseppe, capo della celeste Famiglia di Nazareth, conforto e sollievo dalle gravi tribolazioni umane e sociali che oggi attanagliano il mondo contemporaneo.
Inoltre, durante questo anno speciale il papa concede ai fedeli il dono dell’Indulgenza Plenaria alle consuete condizioni (confessione sacramentale, comunione eucaristica e preghiera secondo le intenzioni del Santo Padre).
Accanto al decreto di indizione dell’anno speciale dedicato a san Giuseppe il papa ha pubblicato la Lettera ApostolicaPatris Corde- con cuore di Padre” in cui come sfondo c’è la pandemia da Covid19 che – scrive il papa – ci ha fatto comprendere l’importanza delle persone comuni, quelle che, lontane dalla ribalta, esercitano ogni giorno pazienza e infondono speranza, seminando corresponsabilità.
Proprio come San Giuseppe, “l’uomo che passa inosservato, l’uomo della presenza quotidiana, discreta e nascosta”.
Eppure, il suo è “un protagonismo senza pari nella storia della salvezza”.
In San Giuseppe “Gesù ha visto la tenerezza di Dio. Solo la tenerezza ci salverà dall’opera del Maligno”, ed è incontrando la misericordia di Dio soprattutto nel Sacramento della Riconciliazione che possiamo fare “un’esperienza di verità e tenerezza“, perché “Dio non ci condanna, ma ci accoglie, ci abbraccia, ci sostiene e ci perdona”.
Giuseppe è padre anche nell’obbedienza a Dio: con il suo ‘fiat’ salva Maria e Gesù ed insegna a suo Figlio a “fare la volontà del Padre”. Chiamato da Dio a servire la missione di Gesù, egli “coopera al grande mistero della Redenzione ed è veramente ministro di salvezza”.
Tutti possiamo trovare in San Giuseppe, santo della presenza quotidiana, discreta e nascosta, un intercessore, un sostegno e una guida nei momenti di difficoltà.
E allora approfittiamo di questo anno speciale!