Tu, a cui appartengo…

Tu, che io non conosco,
ma a cui appartengo.
Tu, che non comprendo,
ma da cui ricevo il mio destino,
abbi pietà di noi, così che davanti a te
nell’amore e nella fede,
nella giustizia e nell’umiltà,
possiamo seguirti con abnegazione e coraggio
e incontrarti nel silenzio.”